Come portare il segnale TV in un’altra stanza

elettricista a Milano
Servizi elettricista: nuova disponibilità nella zona di Milano
26 Luglio 2020

Oggi in una casa ci sono generalmente almeno 2 o 3 televisori, anche in quelle più piccole, e per questo è importante garantire una copertura del segnale su ogni dispositivo, senza rimanere impossibilitati nell’usufruire dei servizi che paghiamo e, soprattutto, dell’informazione che ci serve e che trasmettono sullo schermo.

Potreste trovarvi in una situazione simile nel momento in cui, a seguito di un trasferimento dalla vecchia casa a quella nuova, oppure dopo aver ristrutturato una parte della casa, vi ritrovate con la stanza senza presa per l’antenna, e in quel momento realizzate di dovervi adoperare per ripristinare il segnale in qualche modo.

Una buona soluzione può essere quella di utilizzare un ripetitore per il segnale TV, un’apparecchiatura utile che adesso andremo a vedere come funziona.


Ripetitore segnale TV: come funziona

Un ripetitore per il segnale dell’antenna TV è costituito da due parti: una parte è posizionata in prossimità del segnale, che deve catturare e trasmettere all’altra parte, che si occupa di riceverlo e trasmetterlo al dispositivo.
In questo modo potrete beneficiare della presenza di un segnale che altrimenti non sarebbe stato presente all’interno della vostra camera.Questo tipo di trasmissione, inoltre, può valere anche per una connessione del wi-fi, analogamente a quanto si fa solitamente con il modem, si può collegare un ripetitore a quest’ultimo e posizionarlo in una presa di corrente nella stanza in cui serve, collegando successivamente il dispositivo al ripetitore, esattamente come si fa con il modem.
​Il ripetitore chiaramente avrà un nome diverso e bisognerà tenerne conto nel momento in cui si andrà ad effettuare la connessione.Insomma, il funzionamento è molto simile, l’unica differenza sta nell’impostare una connessione dal telecomando della TV con il ricevitore del segnale.

Ripetitore segnale TV: come si monta

Montare un ripetitore è veramente semplice!
Non devi fare altro che collegare il televisore e il ripetitore con un cavo compatibile con una presa SCART o, se il ripetitore e il televisore sono adatti, anche con un cavo HDMI.Vediamo però più precisamente: Bisogna collegare il dispositivo che raccoglie il segnale, come ad esempio il decoder, al dispositivo del ripetitore che funga da trasmittente.Successivamente occorre stabilire una connessione infrarossi con l’altro dispositivo di ripetizione, quello ricevente, collegato al televisore con un cavo HDMI o SCART.

Quanto costa un ripetitore del segnale TV

Il prezzo di un ripetitore varia in base alla qualità dello strumento: ci sono marche e modelli che sono usati anche in attività che lavorano molto e di conseguenza hanno bisogno di un buon segnale per far funzionare i propri televisori per rendere la visione disponibile alla clientela.

Ci sono però anche modelli più economici che possono fare al caso di chi ha bisogno semplicemente di un ampliamento del segnale in una camera priva di presa per l’antenna.

In ogni caso il prezzo medio si aggira intorno ai 50 euro per l’acquisto di un dispositivo di qualità soddisfacente, che possa permetterti di goderti i canali della tua Tv nei momenti di relax.

Sei di Roma e vuoi la consulenza di un nostro antennista? Contattaci ora

Call Now ButtonCHIAMA ORA