Le lampadine del tuo lampadario si fulminano spesso? Ecco le possibili cause.

Ti stai chiedendo come mai le lampadine della tua lampada o lampadario si fulminano continuamente mentre nelle altre stanze non hai questi problemi?
Le hai provate tutte ma non riesci a trovare la causa di questo problema?
In questo articolo vedremo nel dettaglio le possibili cause di questo problema che contrariamente a quanto si pensi è molto comune.
Per questo tipo di problemi elettrici spesso occorre andare per esclusione e capire dove possa risiedere il problema. Il fatto che le lampadine si fulminino solamente su un determinato apparato (lampada, lampadario, abatjour) ci permette di ipotizzare che è proprio li che risiede la problematica.
Nonostante questo però le variabili in campo sono molteplici e per individuare il problema occorre fare una doverosa premessa. La lampadina è a incandescenza o a basso consumo?

Indice


Lampada a incandescenza: caratteristiche e peculiarità

 

Le lampadine a incandescenza sono le vecchie lampadine che generano la luce per mezzo del surriscaldamento di un elemento metallico.
Il fatto che la maggior parte dell’energia venga impiegata per generare calore porta a catalogare questo tipo di lampadine tra quelle a maggior consumo di elettricità.
In media infatti circa il 5% dell’energia elettrica viene convertita in luce mentre il restante 95% si disperde come calore.
Si stima che una lampadina a incandescenza abbia una durata media di circa 1000 ore di funzionamento.
A partire dal 2016 le lampadine a incandescenza si stanno avviano verso una graduale sostituzione, in favore delle più moderne lampadine LED.

Lampada a incandescenza fulminata. Le possibili cause

Come anticipato nel precedente paragrafo, tutte le lampadine sono soggette a obsolescenza e nello specifico quelle a incandescenza hanno una durata media di vita di circa 1000 ore. Nel caso in cui però il problema si presenti con una frequenza maggiore le cause potrebbero essere altre.
Tra queste:

  1. troppo calore provocato dal “cartoccio” di abbellimento del lampadario;
  2. portalampade vecchio che provoca archi elettrici sui contatti con la lampada;
  3. interruttore/i di accensione vecchi o difettosi che provocano archi all’accensione/spegnimento;
  4. lampadine a bassissimo costo, di scarsa qualità.

Per quanto riguarda il punto 1, una possibile soluzione potrebbe essere quella di utilizzare lampadine a basso consumo energetico, riducendo in questo modo il calore prodotto all’interno del lampadario.
Punto 2 e 3… in questo caso conviene forse cambiare lampadario sostituendolo con un lampadario nuovo. Puoi trovare ottime offerte di lampadari nuovi su www.boggiailluminazione.it
Nel caso il tuo sia un lampadario di valore, d’epoca o che ha per te un valore affettivo particolare, conviene rivolgersi ad un elettricista per risolvere il problema.
Punto 4. E’ ora di abbandonare le lampadine a incandescenza e passare alle più moderne lampadine a basso consumo energetico. Nel medio lungo termine il portafogli ringrazierà con un risparmio sui costi della bolletta.

Lampada a basso consumo e led: caratteristiche e peculiarità

Tra le lampade che per permettono un risparmio di energia rispetto a quelle a incandescenza troviamo le lampade a basso consumo o CFL (Compact Fluorescent Lamp) e le lampade a led.
Le prime consumano circa un quarto rispetto alle più antiquate lampadine a incandescenza.
Mentre il consumo energetico delle più moderne lampade a led è di circa l’85% in meno rispetto alle lampadine a incandescenza e una vita media di gran lunga superiore a fronte però di un costo di acquisto iniziale maggiore.
Se sei interessato al risparmio energetico, la scelta delle lampadine a led è sicuramente quella migliore.​

Lampada a basso consumo o a led fulminata. Le possibili cause

Se le lampadine a basso consumo o led del tuo lampadario tendono a fulminarsi con una frequenza elevata e anomala, molto probabilmente le cause possono essere le seguenti:

  1. troppe accensioni/spegnimenti giornalieri;
  2. lampadine di bassa qualità (quelle che solitamente regalano o vengono omaggiate a fronte di un acquisto o stipula di un contratto di fornitura elettrica, idrica,..);
  3. interruttori di accensione/spegnimento del lampadario difettosi distruggendo l’elettronica;
  4. portalampade vecchi o difettoso.

Punto 1. Limita il numero di accensioni e spegnimenti giornalieri nel limite del possibile.
Punto 2. Acquista lampadine di qualità superiore. Solitamente i marchi più famosi e conosciuti hanno un buon livello di affidabilità.
Punto 3. Anche in questo caso devi valutare se una riparazione dell’interruttore sia economicamente vantaggiosa rispetto alla sostituzione del lampadario stesso.
Punto 4. Vale lo stesso discorso del punto precedente.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo cercato di trovare le possibili cause del continuo fulminamento delle lampadine. Abbiamo escluso per semplicità un problema generalizzato dell’impianto elettrico o sbalzi elettrici dando per scontato che il problema riscontrato fosse isolato al lampadario o alla lampadina. Nel caso in cui, nonostante i consigli sopra riportati, riscontrassi ancora il problema ti invitiamo a contattare un elettricista per riparare il guasto elettrico.
Call Now ButtonCHIAMA ORA